Categoria della settimana #2 – Grunge.

Probabilmente pensavate di esservi liberati di me, ma no, nemmeno questa volta ce l’avete fatta, quindi sono tornata con il mio appuntamento settimanale: la categoria. Quella di questa settimana è il grunge e cosa c’è di più grunge dei Nirvana e di Kurt Cobain?

il-caso-cobain-libroTitolo: Il caso Cobain: indagine su un suicidio sospetto.

Autore: Episch Porzioni

Pagine: 195

Editore: Chinaski Edizioni

Se sapete leggere (e se siete qui probabilmente sapete farlo, non sottovalutatevi) avrete sicuramente capito che qui non c’è una trama vera e propria.

Il racconto è in prima persona, è l’autore stesso che parla. Episch (quando saprò pronunciare il suo nome sarà un bel giorno) è in America sulle tracce di testimoni, conoscenti, amici, chiunque conoscesse Kurt Cobain e che possa dirgli o dargli qualcosa riguardo il suo (presunto) suicidio. E di cose ne scopre. Documenti, persone che scompaiono dopo aver rilasciato dichiarazioni apparentemente scomode, sospetti.

Parte tutto dall’infanzia del cantante, da come i suoi genitori lo crebbero e poi il suo allontanamento da Aberdeen, le prime band e poi i Nirvana, infine la Yoko Ono del grunge.

Se deciderete di leggere questo libro e avete una conoscenza minima dell’accaduto, allora questo racconto vi aprirà leggermente gli orizzonti portandovi a capire almeno un po’ quali potrebbero essere le dinamiche dell’accaduto. Se già avevate i vostri sospetti e i vostri dubbi, non aspettatevi che vengano chiartiti. Qui si parla di supposizioni, non di prove. Di ipotesi, non teorie certe. Anche se… insomma, vedrete voi stessi. Nel libro sono presenti copie di documenti originali, articoli, prove di scrittura della signorina Love (sicuri che la lettera d’addio di Kurt sia davvero sua?).

Ovviamente non è un libro d’accusa, ma di indagine. Si vuole solo capire che cavolo sia successo quel giorno, se c’è un resposabile, se è davvero stato un suicidio.

Con un pizzico di iornia e la narrazione del suo viaggio negli States per scoprire di più, Episch Porzioni ci fa vedere anche lati dell’indagine che forse sono passati un po’ inosservati. Se siete fan dei Nirvana, di Kurt o semplicemente appassionati di gialli questo libro ve lo leggere in un nanosecondo.

Alla prossima settimana.

Advertisements

2 thoughts on “Categoria della settimana #2 – Grunge.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...