Booktag: Rapid Fire.

Ebbene sì, nemmeno io sono riuscita a resister al fascino del book tag anche se ci ho messo un po’ a capire come funzionasse.
Bene, quello che vi propongo oggi l’ho “rubato” da Books and Tea che vi consiglio caldamente di seguire, o almeno di darci un’occhiata. Iniziamo.

1 – Ebook o libro fisico?
Questa è la domanda delle domande. Riconosco il fattore comodità per l’ebook, soprattutto per chi ha una stanza piccola come la mia, ma il fascino di avere libri ovunque (letteralmente ovunque) non può essere rimpiazzato con niente.

2 – Copertina rigida o flessibile?
Sinceramente non ho una preferenza, l’unica cosa che so è che se, per esempio, inizio una saga e il primo libro è con la copertina rigida allora anche gli altri devono esserlo. Per forza. Altrimenti mi disturbano alla vista.

3 – Acquisti on line o in libreria?
Dipende. Se devo nascondere qualche acquisto dai miei datori di vita, allora vado in libreria. Che comunque è sempre una scelta migliore proprio perché si è circondati di libri e poi vogliamo mettere il fatto che non si aprono pop-up a ogni click? Insomma, è pura magia.

4 – Trilogie o serie?
Credo trilogie perché ho bisogno che ci sia la parola “fine” a un certo punto.

5 – Eroi o cattivi?
Cattivi, sempre e comunque.

6 – Nomina un libro che vuoi che tutti leggano.
Ragione e Sentimento di Jane Austen.

Avrò scritto almeno una decina di titoli prima di scegliere.

7 – Raccomanda un libro che è poco considerato.
Wondrus Strange di Lesley Livingston. Ancora non capisco perché non si parli questo libro 24 ore su 24.

8 – L’ultimo libro che hai finito?
Ho riletto Harry Potter e i doni della morte perché era dicembre quando l’ho iniziato e dicembre mi ispira Harry Potter. E anche perché ogni tanto mi piace farmi del male.

9 – L’ultimo libro che hai comprato?
Carve The Mark di Veronica Roth. Perché mi manca Divergent.

10 – La cosa più strana che hai usato come segnalibro?
Un altro libro.

11 – Libri usati: sì o no?
Assolutamente sì, è come se avessero mille altre storie in più rispetto a tutti gli altri.

12 – Top 3 dei tuoi generi preferiti:
– Fantasy (ma quello vero, quello con i draghi, le magie e le cose)
– Urban fantasy
– Young Adult

13 – Prendere i prestito o comprare?
Voi dareste mai in prestito un vostro figlio così che possano capire osa significa fare il genitore?

14 – Personaggi o trama?
Visto che prima di comprare un libro leggo per forza la trama che mi deve convincere al 100%, scelgo trama. Però anche i personaggi hanno la loro importanza perché se la trama è figa e i personaggi fanno pena (non sono ben sviluppati, sono piatti, non hanno un vero e proprio carattere o sono troppo lagnosi eccetera) allora non è di sicuro un buon libro.

15 – Libri corti o lunghi?
L’importante è che son libri.

16 – Capitoli lunghi o corti?
Direi una via di mezzo: non mi piace molto quando un capitolo ha millanta pagine, ma allo stesso tempo trovo un po’ inutile fare un capitolo di due caratteri e mezzo senza spazio se non serve alla narrazione.

17 – I primi 3 libri che ti vengono in mente
Eragon di Christopher Paolini
Wicked Lovely di Melissa Marr
Io prima di te di Jojo Moyes

18 – Libri che ti fanno ridere o piangere?
Più che ridere, amo quei libri con quel sottile cinismo che ti fa dire “oh sì, tu sì che sei un vero stronzo, quanto ti adoro quando fai così.” Però se devo scegliere preferisco ridere.

19 – Un libro ambientato nel nostro mondo o in un mondo fantastico?
Un mix. E’ per questo che Harry Potter e Wondrus Strange sono le mie saghe preferite.

20 – Audiolibri: sì o no?
Sinceramente è un enorme punto di domanda per me, non saprei. Ni?

21 – Giudichi mai un libro dalla copertina?
Sì e no. A volte mi capita, ma spesso critico più il fatto che la copertina della traduzione italiana faccia pena rispetto all’edizione originale.

22 – Adattamento cinematografico o televisivo?
Preferisco la serie tv perché ci possono essere più dettagli e rimanere più fedeli al testo.

23 – Un adattamento cinematografico che ti è piaciuto più del libro?
Sicuramente non Città di Ossa.

24 – Serie o un libro autoconclusivo?
Direi entrambe, quello che conta è che non siano scritti con i piedi.

Bene, con queste domande, se siete arrivati alla fine, avrete capito qualcosa anche di me. Se avete intenzione di farlo, fatemelo sapere così posso venire a spiarvi e vedere cosa dite.

Alla prossima!

Advertisements

2 thoughts on “Booktag: Rapid Fire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...