TBR fantastica e dove trovarla.

Parliamo di un argomento a noi caro, un problema che sappiamo di avere, ma che nessuno ci può far notare di avere: la TBR infinita e l’accumulo di libri compulsivo.

Sì, avete capito bene, la TBR, la bestia di ogni lettore incallito che però non ha molto tempo per smaltirla. Ma non è un problema. Perché tanto non abbiamo questo problema, no? Eh no ragazzi, accettare di avere un problema è il primo passo per risolverlo. Quindi parto io a dare il buon esempio, condividendo i titoli della mia TBR e soprattutto il perché non li ho ancora letti.

Annullate tutti i vostri appuntamenti, sarà una cosa abbastanza lunga.

3ea60a964b043edf7ebde0ac74288b58

  1. Non torna nessuno” di Sophie Littlefield (Sperling & Kupfer): Bene. Iniziamo bene. Perché mi ero totalmente dimenticata di avere questo libro, quindi non esiste un vero motivo per cui non l’ho letto. Un applauso a me.
  2. La bestia” di J.R. Ward (La confraternita del pugnale nero #14, Rizzoli): okay, okay, adesso un motivo ce l’ho. Dopo 14 libri in cui l’andamento è più o meno lo stesso e i colpi di scena sono finiti intorno al quarto libro, non ho più lo stesso entusiasmo nel leggere questa… antologia, più che saga. La consiglio comunque a tutti quelli che vogliono leggere qualcosa sui vampiri, ma sono stanchi di vedere le solite pappe molli.
  3. Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo Specchio” di Carroll (Newton Compton): be’, che dire. Non è ancora il momento, credo. E’ uno di quei libri che mi sa di estate, quindi ancora no.
  4. Piccole donne – Piccole donne crescono” di L.M. Alcott (Newton Compton): ecco, questo è uno di quei libri presi per fare piacere alla cara madre che è un po’ fissata con tutto quello che è costume di 1700 – 1800, un po’ come me. Non l’ho ancora letto perché… non sono abbastanza donna.
  5. “La Sposa Giovane” di Alessandro Baricco (Feltrinelli): i libri di Baricco hanno quella trama semplice, ma che nasconde sempre qualcosa in più, quella morale sul sentimento o sulla vita che a volte è difficile da cogliere se non si è nell’umore e nell’atteggiamento giusto. Non l’ho letto perché mi manca proprio quell’attitudine tipica che ci vuole per capire i suoi libri e per non doverli rileggere due volte sentendosi degli scemi. Book-Stack
  6. The Chemist – La specialista” di Stephenie Meyer (Rizzoli): sì, sì, è proprio la stessa Stephenie di Twilight, quella lì, proprio. Mi piace come cerchi di togliersi di dosso l’appellativo di “quella dei vampiri che brillano“. Potrebbe anche esserci riuscita, perché “L’Ospite” si allontana molto da quel mondo e così sembra fare con questo libro. Non l’ho letto ancora perché “quella dei vampiri che brillano” è la mia adolescenza e non sono pronta a superarla.
  1. Lolita” di Vladimir Nabokov (Adelphi): lo considero uno di quei libri che nella libreria non deve mancare, però capisco anche che a volte manca il tempo e la voglia soprattutto di leggere un libro così impegnativo. L’ho preso anche per il grande scandalo che fece a suo tempo e io sono curiosa e pettegola come tutte le donne. Non l’ho letto ancora perché voglio fare la finta intellettuale sotto l’ombrellone questa estate.
  2. Mansfield Park” di Jane Austen (Newton Compton): Jane Austen fa sempre così tanto autunno, con i suoi personaggi che viaggiano da una magione all’altra per andare a trovare parenti e amici vari che con questo sole stona troppo.
  3. L’abbazia di Northanger” di Jane Austen (Newton Compton): vedi sopra.
  4. Pandora” di Licia Troisi (Mondadori): qui parliamo di una paladina del fantasy secondo me, colei che ha dato forma al Mondo Emerso è che ha formato la mia lettura. Una delle intoccabili, insomma. In realtà questo libro l’ho iniziato, ma non sono riuscita a concluderlo sopratutto perché non rispecchia più il tipo di fantasy che mi aspetto da lei. Non sono delusa, solo amareggiata perché non riesco più ad apprezzarlo molto, ma sono comunque decisa a darle una seconda occasione.
  5. La danza dei Draghi” di G.R.R. Martin (Oscar Mondadori): stiamo parlando del trono di spade. Non l’ho ancora letto perché ho paura di vedere morire qualche altro mio personaggio preferito. Aiuto. Martin, mi devi pagare lo psichiatra.tumblr_mb1nx5kORy1r0xteho1_500
  6. How Hard can Love be?” di Holly Bourne (Usborne Publishing): questa è una lettura in inglese, semplice semplice, che tratta di adolescenti e i loro ormoni impazziti. Non l’ho letto perché… perché… ci devo pensare.
  7. After you” di Jojo Moyes (Penguin Random House): sequel di Me Before You (Io prima di te), libro caruccio, commovente, strappalacrime per i più sentimentali, ma nulla di nuovo. Il tema trattato è delicato, ma a parer mio trattato con superficialità. Non l’ho ancora letto perché non sono ancora abbastanza curiosa su come Lou stia portando avanti la propria vita.
  8. Distorted Fables” di Deborah Simeone: parlo del libro qui. E perché non l’ho ancora letto? Eh?! Ma cosa sto aspettando?! La venuta del Signore con la sua benedizione? Forza, devo darmi da fare.
  9. Il teatro di Sabbath” di Philip Roth (Mondadori): di questo libro ricordo solo di averlo comprato a un mercatino dell’usato e di averlo pagato con i pochi spicci che avevo. E ricordo anche che ero emozionata perché era da tempo che volevo leggere un suo romanzo. Sì, be’, la vita accade e non sempre si può fare come si vuole.
  10. Iron Queen” e “Iron Knight” di Julie Kagawa (Harlequinnteen): un’altra saga iniziata e lasciata un po’ lì da parte, un po’ perché l’inglese è leggermente sopra la mia conoscenza – trattandosi di libri fantasy, i termini sono spesso inventati e difficili da comprendere – un po’ perché lo sviluppo è lento per i primi due libri che ho letto quindi nulla, stanno lì a prendere polvere finché non mi decido.

Allora signori belli, visto nulla di interessante? Prendete sul serio le mie motivazioni perché, davvero, a me alcuni libri ispirano un certo periodo dell’anno piuttosto che una festività – tipo Harry Potter va tassativamente riletto sotto Natale, secondo il mio cervello – e io non riesco ad andare incontro a questa cosa. Ho tanto bisogno di aiuto?

Annunci

2 thoughts on “TBR fantastica e dove trovarla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...