Pensieri e parole: “La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme” di Hannah Arendt.

Ultimamente mi sto destreggiando con libri che non credevo fossero alla mia portata. O meglio, non pensavo che un girono mi sarei potuta interessare a certe cose. Mi spiego ancora meglio. “La banalità del male” parla del processo che subì Eichmann, criminale di guerra, a Gerusalemme. Insomma, non pensavo che sarei stata una con la…… Continue reading Pensieri e parole: “La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme” di Hannah Arendt.

Shadowhunters e le cose fatte bene. Più o meno. A grandi linee.

Da grande fan di Shadowhunters, quando venne annunciata la serie tv, feci dei salti alti quanto l’intero Istituto di New York. Il film era stato un’enorme flop anche se con un ottimo cast. Lily Collins nei panni di Clary Fairchild era l’apoteosi della perfezione, così come quel bonazzo di Jamie Bower nei panni di Jace.…… Continue reading Shadowhunters e le cose fatte bene. Più o meno. A grandi linee.

Pensieri e parole: “Caraval” di Stephanie Garber.

E’ solo un gioco, ma da esso dipendono molte cose… Titolo: Caraval Autore: Stephanie Garber Pagine: 407 Editore: Rizzoli Voto: 3 Iniziato il: 13/03/2018 Finito il: 17/03/2018 Trama: Il mondo, per Rossella Dragna, ha sempre avuto i confini della minuscola isola dove vive insieme alla sorella Tella e al potente, crudele padre. Se ha sopportato…… Continue reading Pensieri e parole: “Caraval” di Stephanie Garber.